Antico Almanacco: La domenica delle Palme

La festività delle “Palme” si festeggia la domenica che precede la Pasqua. In questo giorno si ricorda il trionfale Ingresso a Gerusalemme di Gesù, in sella a un asino e osannato dalla folla che lo salutava agitando rami di palma. In ricordo di questo evento la liturgia della Domenica prevede la benedizione dei rami di ulivo o di palma che sono portati dai fedeli e che poi saranno scambiati tra le famiglie.In alcune regioni, si usa che il capofamiglia utilizzi un rametto, intinto nell’acqua benedetta durante la veglia pasquale, per benedire la tavola imbandita nel giorno di Pasqua.

Continua a leggere Antico Almanacco: La domenica delle Palme

La Magia Rinascimentale

di Pellegrino e Calabria

La magia nel Rinascimento assunse una grande importanza e delle caratteristiche molto diverse da quelle presenti nel Medioevo . Dobbiamo mettere in evidenza che la concezione dell’uomo esistente nel Rinascimento non solo era molto diversa da quella rilevabile nel Medioevo, ma era addirittura antitetica ad essa .

Continua a leggere La Magia Rinascimentale

Storia della Jettatura Napoletana

di Andrea Romanazzi

Questo articolo vuole approfondire un argomento diffusissimo e controverso: la Jettatura. A differenza di quanto si creda, la figura dello iettatore non è molto antica, appare per la prima volta durante il periodo dell’Illuminismo napoletano e, solo successivamente, viene “esportata” nel resto di Italia e del mondo. Il termine è divenuto di uso comune per indicare un individuo con la presunta capacità di nuocere all’altrui persona, senza volerlo, semplicemente con lo sguardo o con la parola.

Continua a leggere Storia della Jettatura Napoletana

La Magia nel Medioevo

di Giovanni Pellegrino e Ermelinda Calabria

In questo articolo prenderemo in considerazione il ruolo e l’ importanza della magia nel Medioevo periodo storico che comincia nel 476 ( anno della caduta dell’ Impero Romano di Occidente ) e termina nel 1492 con la scoperta dell’America . Nel Medioevo si costituì la cosiddetta “ res pubblica cristiana” dal momento che la religione cristiana assunse una grandissima importanza non solo nella dimensione religiosa ma anche in quella politica sociale ed economica .

Continua a leggere La Magia nel Medioevo

La Befana e le Tradizioni Occulte

di Marco Angelo Fasciana

Tutti conosciamo il significato che la religione cristiana ha dato alla festività dell’Epifania ma forse non tutti sanno che dietro c’è una serie di tradizioni antiche che sono riuscite a sfidare i millenni ed a giungere fino a noi. La figura della Befana ha origini antiche, non è solo una vecchietta che cavalca una scopa e riempie le calze di dolciumi nella notte dell’Epifania.

Continua a leggere La Befana e le Tradizioni Occulte

   La Magia dal 1600 ai giorni Nostri

Prof. Giovanni Pellegrino &  prof. Ermelinda Calabria

Tracceremo ora un rapido  excursus riguardante la presenza della magia nel periodo storico compreso tra il 1600 e i giorni nostri. Per prima cosa prenderemmo in considerazione l’importanza rivestita dalla magia in un secolo come il 1600 secolo che vide in un certo senso il forte declino del ruolo e dell’ importanza della magia nella società.

Continua a leggere    La Magia dal 1600 ai giorni Nostri

La Magia nella società Contemporanea

di Giovanni Pellegrino e Ermelinda Calabria

In questo articolo prenderemo in considerazione il ruolo rivestito dalla magia nella società contemporanea occidentale. Dobbiamo mettere in evidenza che dalla seconda metà del XX secolo abbiamo assistito al ritorno in grande stile della magia nella società occidentale, magia che si è inserita prepotentemente nel panorama della nuova spiritualità nella quale on esistono chiare e definiti confini tra magia e religione. Nella nuova religiosità troviamo un po’ di tutto (nuove religioni, sette, New Age, esoterismo magia, astrologia e neopaganesimo: tutte queste cose  fanno parte della nuova religiosità e rappresentano una vera e propria sfida per la religione cattolica.

Continua a leggere La Magia nella società Contemporanea

Il processo di Triora, la “Salem” Italiana

di Andrea Romanazzi

Questo nuovo approfondimento sui luoghi della stregoneria in Italia ci porta in un piccolo paese della Liguria, noto come la Salem Italiana. Siamo a Triora, ovvero tria ora, in latino “tre bocche”, in riferimento allo stemma civico del paese che rappresenta appunto il mitologico cane a tre teste Cerbero, abitatore degli Inferi e, per estensione, delle profondità della psiche: un simbolo complesso e carico di suggestioni che ben si addice a quest’antico borgo montano dell’entroterra ligure, così ricco di natura selvaggia e di folclore, di tradizioni religiose e di eventi storici e culturali, meta di escursionisti nonché crocevia di varie civiltà, dalla ligure a quelle piemontese, provenzale e, per vie trasversali, perfino fiorentina. La storia di Triora è antichissima, visti i ritrovamenti preistorici che possono essere ammirati nel museo, punto strategico d’accesso alla valle Triora era tenuta in gran conto già dai romani e al centro della città si ergeva un importante centro di culto pagano, esattamente dove oggi sorge la chiesa. Ma ciò che rende Triora un luogo di interesse e una “città delle streghe” e quanto accadde nel 1587 quando durante l’imperversare di una carestia, i malefici di presunte streghe furono considerati la causa della piaga che affliggeva il paese.

Continua a leggere Il processo di Triora, la “Salem” Italiana

La Masca e il Mascone: approfondimento sulla Strega Piemontese

di Marco Angelo Fasciana

“La credenza che esistono esseri quali le streghe è parte cosi essenziale della fede cattolica  che il sostenere ostinatamente l’opinione opposta sa manifestamente di eresia.” (Jacob Sprenger e Heinrich Institor Kramer Anno 1487)

“In realtà non ci sono state streghe, ma i terribili effetti della credenza nelle streghe sono stati  gli stessi quasi come se le streghe fossero realmente esistite.” (Friedrich Nietzsche Anno 1879)

Sono passati quattro secoli tra le due affermazioni. Nell’intervallo tra la prima e la seconda frase    e non è cambiato solo un intero mondo, quanto piuttosto si è trasformata la società umana, è nata una nuova sensibilità ed un diverso modo di guardare alla Storia e alla Filosofia.

Continua a leggere La Masca e il Mascone: approfondimento sulla Strega Piemontese